L'anello di fidanzamento

La storia degli anelli di fidanzamento è in realtà piuttosto sorprendente: quello che consideriamo un simbolo dell'amore oggi non era altro che un segno di proprietà nei tempi antichi.

Non molto romantico, vero? Ma fortunatamente, i tempi sono cambiati

Come molte delle nostre usanze oggi, gli anelli di fidanzamento possono essere fatti risalire all'antica Roma.

Secondo il Gemological Institute of America (GIA), le donne romane indossavano anelli di avorio, selce, osso, rame e ferro "per indicare un contratto d'affari o per affermare l'amore e l'obbedienza reciproci". Anelli d'oro furono poi ritrovati nelle rovine di Pompei, a dimostrazione del fatto che il metallo lucido divenne il materiale d'elezione nell'era comune.

I romani erano anche fan del possesso di due anelli di fidanzamento: un anello di ferro indossato a casa e un anello d'oro indossato in pubblico. Se stai cercando una scusa per acquistare un anello da viaggio, dai la colpa ai romani!

Fu solo nell'850 che all'anello di fidanzamento fu dato un significato ufficiale. Papa Niccolò I dichiarò che l'anello di fidanzamento rappresentava l'intenzione di un uomo di sposarsi con l'oro come materiale più popolare per gli anelli di fidanzamento dell'epoca.

La prima volta che i diamanti apparvero su un anello di fidanzamento fu nel 1477 quando l'arciduca Massimiliano d'Austria propose a Maria di Borgogna. Secondo il GIA, l'anello presentava diamanti lunghi e stretti montati a forma di "M".

Anche se l'arciduca è stato il primo a proporre con un anello di diamanti, non era affatto un trendsetter.

L’anello di fidanzamento più famoso (e desiderato) al mondo è il TIFFANY SETTING, creato nel 1886 da Charles Lewis Tiffany. E’ ancora oggi il più classico dei modelli, a cui tutti gli altri si sono ispirati, con la montatura su sei griffe per esaltare la luce della pietra.



In effetti, gli anelli di fidanzamento con diamanti non divennero popolari fino al 1948 quando De Beers, l'azienda britannica che estraeva diamanti in Sud Africa, lanciò una campagna pubblicitaria. Con l'aiuto delle star di Hollywood e dello slogan "Un diamante è per sempre", gli anelli di fidanzamento con diamanti sono diventati molto popolari.

Negli ultimi anni, abbiamo iniziato a vedere un cambiamento nelle preferenze dell'anello di fidanzamento. Naturalmente, il diamante è ancora un'opzione popolare ma sempre più spose stanno optando per pietre colorate e anelli realizzati con materiali unici.

Quando il principe William ha proposto a Kate Middleton, ha scelto uno splendido anello di fidanzamento con zaffiro blu. L'attrice Blake Lively ha ricevuto un diamante ovale rosa chiaro in una montatura in oro rosa da Ryan Reynolds e Katy Perry ha ricevuto un rubino unico con un disegno floreale ad alone di Orlando Bloom.


I millennial hanno cambiato il modo in cui vengono fatte le cose tradizionali, quindi perché non anche il modo in cui vengono acquistati gli anelli di fidanzamento. Negli anni '80, i gioiellieri, attraverso la pubblicità, avviarono la tendenza che un anello di fidanzamento doveva essere uguale a tre mesi di stipendio.

I consumatori più giovani non si sentono più inclini a seguire questa tendenza e stanno optando per opzioni “più intelligenti e più sostenibili”

Le nuove generazioni prestano attenzione al modo in cui vengono estratti i diamanti, scegliendo opzioni più rispettose della terra come diamanti coltivati ​​in laboratorio o cercando altre pietre.

Le ultime tendenze indicano che si è sempre più alla ricerca di un anello unico simbolo di un amore unico. Un anello di fidanzamento su misura che abbia un tocco personale che manca a uno prefabbricato.


Gli uomini non sono più gli unici a proporre. Il trend delle donne “che fanno la proposta” è sempre più popolari tra le nuove generazioni. A causa di questo cambiamento, le donne stanno ora iniziando ad acquistare anelli di fidanzamento. Già dagli anni Sessanta incominciarono a comparire anche gli anelli di fidanzamento per uomo - ovviamente indossati da una piccolissima percentuale.

Nel mondo anglosassone hanno inventato persino un nome specifico per l’anello di fidanzamento per uomo, ovvero “mangagement ring” - un gioco di parole tra man = uomo e engagement ring = anello di fidanzamento.


Una nota di costume: spesso i tatuaggi prendono il posto dell'anello di fidanzamento.

Quando la bellissima modella Behati Prinsloo ha convolato a nozze con il bel cantante dei Maroon 5, Adam Levigne, la sorpresa è stata vedere che al dito anziché il classico anello di fidanzamento aveva semplicemente tatuato tre puntini per dimostrare il suo amore al fidanzato, che di tatuaggi se ne intende molto bene, e francamente non è facile per un donna rinunciare a un diamante per un tatuaggio d’amore!